Offerta -5%

Ripassa Valpolicella Ripasso DOC Superiore Zenato 0,75lt

Il Ripassa Valpolicella Ripasso DOC Superiore Zenato offre al palato sentori fruttati e un tannino finissimo, con un’aura di cioccolato e spezie.

Svuota
Quantità

inf € al kg IVA inclusa

Consegna stimata Martedì 27/09 - Venerdì 30/09

Subito dopo la fermentazione delle uve passite dell’Amarone, la migliore selezione di Valpolicella “ripassa” sulle vinacce dell’Amarone, dando inizio alla seconda breve fermentazione.

In questo modo aumenta il tenore alcolico e si ottiene un prodotto più ricco in colore, estratti e aromi.

Il Ripassa Valpolicella Ripasso DOC Superiore Zenato dopo un affinamento in tonneaux di rovere francese per 18/20 mesi, segue un successivo riposo in bottiglia per 6 mesi.

Il risultato di questo procedimento è un vino raffinato e concentrato estremamente morbido e vellutato, dai profumi intensi di piccoli frutti rossi.

Il Ripassa Valpolicella Ripasso DOC Superiore Zenato offre al palato sentori fruttati e un tannino finissimo, con un’aura di cioccolato e spezie.

Il Ripassa Valpolicella Ripasso DOC Superiore rappresenta uno dei vini più significativi dell’evoluzione enoica di Zenato.

 

Vitigni: 85% Corvina Veronese, 10% Rondinella, 5% Corvinone.

Annataper info annata contattaci!

Collocazione e caratteristiche del vigneto: zona collinare della Valpolicella, esposizione a Sud-Est e Sud-Ovest

Altitudine media dei terreni: 250-300 metri s.l.m.

Tipologia del terreno: : prevalentemente cretaceo, calcareo

Sistema di allevamento: guyot, con circa 5.000 viti per ettaro

Età media delle vigne: 10/15 anni

Carico di gemme: 8/10 per pianta

Resa per ettaro: 100 quintali

Epoca e Conduzione della vendemmia: prima e seconda decade di ottobre. Raccolta manuale.

Vinificazione: Le uve vengono pigiadiraspate e macerate in fermentino di acciaio inox per 10-12 giorni.

Conclusa la fermentazione alcolica, il nuovo vino viene separato dalle bucce tramite pressa soffice e conservato in serbatoi di acciaio fino al mese di gennaio, epoca in cui viene pigiata l’uva appassita per produrre l’Amarone. A questo punto il Valpolicella viene “ripassato” sulle vinacce dell’Amarone con una permanenza di 7- 8 giorni alla temperatura di 25-28°C.

Segue un periodo di affinamento di 18 mesi in tonneaux e un affinamento in bottiglia di alcuni mesi in ambienti a temperatura controllata.

Colore: rosso rubino carico.

Profumo: intenso, fine e persistente, con sentori di amarena e prugna.

Sapore: armonico e vellutato, di buona struttura.

Temperatura di servizio: 18°C

Abbinamenti gastronomici: ottimo compagno con i piatti di selvaggina, le grigliate di carne e gli arrosti, salumi e formaggi stagionati.

 

L’ANIMA DEL LUGANA E IL CUORE DELLA VALPOLICELLA

95 ettari nelle aree più vocate del Lugana e nella zona classica del Valpolicella.

95 ettari nelle aree più vocate del Lugana e nella zona classica del Valpolicella.

Due volti, l’uno bianco, l’altro rosso, entrambi emblemi di vini di qualità che nascono dalla passione viscerale per il territorio, dal rispetto del tempo, da una tradizione familiare che da oltre 60 anni valorizza le varietà locali.

1960, San Benedetto di Lugana.

È qui che inizia a battere il cuore di Sergio Zenato.

La sua, è una storia fatta di passione e lavoro; di piena identità con il proprio territorio e la sua gente; di capacità imprenditoriale e apertura all’innovazione con nuove tecniche di vinificazione e l’investimento su vitigni autoctoni.

Una storia che dalle rive del Garda ha raggiunto le colline della vicina Valpolicella, dove dai soleggiati vigneti di Corvina e Rondinella a Costalunga, nel comune di Sant’Ambrogio, nascono i rossi dell’azienda.

 

UNA PASSIONE CHE NASCE DALLA TERRA

Un colpo d’occhio e la meraviglia del Garda è tutta lì: nella bellezza del suo paesaggio

“Dal punto di osservazione più strategico del lago di Garda, a Peschiera, Sergio Zenato ha accarezzato per anni le colline moreniche, si è specchiato nel blu più vasto d’Italia.

E sin dagli Anni Sessanta ha visto nel Trebbiano di Lugana quello che pochi altri avevano intuito: che i colori, i profumi e i sapori del suo bianco avrebbero potuto abbracciare il mondo.”

Un colpo d’occhio e la meraviglia del Garda è tutta lì: nella bellezza del suo paesaggio; nel valore naturalistico, storico e artistico della sua terra; nel clima mite.

È in questa origine che si nasconde il segreto del Trebbiano di Lugana, vitigno autoctono di questa costa meridionale del Garda.

È proprio in questo ambiente incontaminato che il cancello della Tenuta Santa Cristina si apre su un ampio viale, costellato di eleganti cespugli di rose rosse.

Sono le silenziose sentinelle alle quali è affidata la salute dei filari di viti della famiglia Zenato.

E quanto di incredibile è accaduto in questo piccolo angolo di mondo è tutto merito della straordinaria intuizione e forza imprenditoriale di un viticoltore innamorato del suo territorio e fortemente convinto della qualità dei vini che solo questa terra poteva esprimere.

A cominciare da un bianco, il Lugana: la sfida e il sogno di Sergio Zenato sin dagli Anni Sessanta.

Oggi i vigneti Zenato si estendono per 95 ettari nella tenuta Zenato di S. Cristina a San Benedetto di Lugana, vocati al Trebbiano di Lugana e nella tenuta Costalunga in Valpolicella, patria del celebre Amarone Zenato, che ospita i rinomati vitigni Corvina, Rondinella e Oseleta.

Peso 1.5 kg
Confezione

1 bottiglia, 6 bottiglie

Formato

0,75 lt

Produttore

Zenato

Regione

Veneto

Paese

Italia